'
À
Posted by Edoardo Vojvoda
Ç
, ,
Ë
( 0 )

= ( 0 )

K smette di fumare, una storia di amore e catarro


E come ogni buon anno, il nuovo film di Sebastiano Montresor è finalmente uscito, un po’ in ritardo, per allietarvi la fine dell’estate e l’inizio di una stagione nuova, che si annuncia lunga e piovosa. E visto che la crisi si fa sentire, non c’è niente di meglio di un po’ di sano intrattenimento gratuito, legalmente scaricabile e condivisibile, su gentile concessione della Società di Produzione Agricola Cinematografica Mon3sor.

Per questo magnifico film ho avuto l’onore di fare l’aiuto regista, di curare i Favolosi effetti speciali, e di scriverne pure una breve prefazione alla release. Quindi, con molta soddisfazione, citerò me stesso e la mia prefazione:

“A un anno da VigasioSexploitation vol.2, secondo capitolo della saga agricola, Sebastiano Montresor presenta K smette di fumare, primo episodio di una nuova epopea noir, ispirata al fumetto nero italiano anni ’60, riprendendone temi, ambientazioni e mood narrativo. Nuova opera di ampio respiro composta di due parti di cui la seconda – girata a luglio/agosto 2012 – è già sul banco della moviola, e che speriamo di vedere finita prestissimo. Uscita prevista per il nuovo e gustosissimo cofanetto doppio dvd: dicembre 2013!

C’era una volta K, eroe sadico ed irascibile, che con i suoi crimini terrorizzava e manteneva l’ordine nella Città. Ma il tempo e i vizi lo hanno reso inadatto, anacronistico, in definitiva inadeguato ad un mondo che non capisce, decaduto e senza regole. K è invecchiato. La Televisione, gestita dal Centro Antifumo, governa la vita delle persone, spettacolarizzando il dolore e la malvagità, che non hanno più senso, non hanno più struttura. Tutto è uguale e inutile. K è richiamato un’ultima volta nella città, per salvare quello che resta del suo mondo, e compiere il suo ultimo grande gesto: smettere di fumare.

Le ambientazioni polverose e decadenti sono le stesse di Vigasiosexploitation vol.2, quelle del caldo asfissiante di una giornata senza fine. La Televisione si è impadronita della realtà, ne scandisce le azioni e i tempi. Il Dr. Moreau, dopo la morte trasmessa in diretta a noi spettatori, è stato fagocitato dalla televisione, e trasformato, insieme alla sua assistente, in un servo fedele e fidelizzato dell’etere. Come loro, tutti i personaggi sono morti o moribondi. Chi entra nel programma del Centro Antifumo è destinato a venirne risucchiato. Chi ne sta fuori, è isolato e combattuto dai membri del programma. K, che finora si è salvato, deve entrare nel programma/spirale per distruggerlo. Il suo cammino sarà ostacolato dalle sue debolezze e dai vecchi amici, ormai sottomessi dalle regole del gioco televisivo.

Come l’Agente Danger, la sua missione è quella di ammalarsi per vincere il virus, di venire infettato per debellare la malattia. I protagonisti del cinema agricolo in qualche modo subiscono il male per vincerlo, per emendarsi, facendo compiere allo spettatore un viaggio iniziatico, catartico, lo stesso del seme che muore per dare frutto. Nella stessa maniera agisce il comprimario femminile, Eszter, che assomiglia a Eva di VigasioSexploitation vol.1, motore dell’azione, fine e mezzo per vincere la battaglia; nel cinema agricolo, quando la situazione si fa disperata, è sempre la donna che porta la salvezza, novella madonna dei tempi virtuali in questa valle di lacrime.

Il cast è formato da vecchie conoscenze e nuove entrate. Dopo aver interpretato il Mezzobusto in VigasioSexploitation vol.2, Marco Tizianel torna da protagonista nei panni di K, il nostro sadico, ma in fondo generoso, eroe decadente (nel sito disponibile anche un suo provino realizzato tra i due film che mostra la versatilità e la recitazione variegata e densa, un moderno Nikolaj Cerkasov, ma privo di cappa e spada). Debutto al cinema per Emanuela Trovato, nei panni di Eszter, sparring partner di K. Nuove entrate anche Giovanni Carta, il Chirurgo, Emanuela Petroni, il Direttore, e Carlo di Maio nei panni di Moriarty e attori non professionisti che punteggiano tutta la pellicola.

La crew è la stessa: Daniele Trani alla Fotografia, ormai quarto film con il regista, ed Airbag Killex al Suono, anche per lui terza collaborazione.

K smette di fumare è una grande storia d’amore; un elogio alla sigaretta ed ai sani vizi dell’uomo.”

–Edoardo Vojvoda

 

Scaricate il film sul sito ufficiale
www.filmstosmoke.com

facebook.com/ksmettedifumare

Torrent Download

No comments were made yet. Be the first!

Leave a reply

À
5
Please Wait...